Cosa prendere per l’influenza in gravidanza

173

Durante la gravidanza è necessario prestare molta attenzione ai farmaci utilizzati per ridurre i sintomi dell’influenza, del raffreddore o del mal di gola, poiché non è consigliabile assumere farmaci antinfluenzali, antiallergici o altri senza la guida di un medico, poiché che questi possano raggiungere il bambino attraverso la placenta o il cordone ombelicale, danneggiandone lo sviluppo.

Tuttavia, ci sono alcuni rimedi casalinghi come tè alla menta o al limone o una miscela di miele e arancia, che possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’influenza o del raffreddore; e se la gola è irritata, puoi provare a fare gargarismi con acqua e sale. Scopri altri modi per curare il mal di gola in gravidanza.

Inoltre, è anche importante che la donna incinta segua una dieta sana, mangiando frutta e verdura durante il giorno e bevendo tra 1,5 e 2 L di acqua per una buona guarigione.

Cosa fare in caso di febbre o dolore?

Durante il raffreddore o l’influenza, sintomi come mal di testa, mal di gola o dolori muscolari e febbre sono molto comuni e in questi casi la donna incinta può assumere il paracetamolo, che è considerato il farmaco meno rischioso per il bambino, tuttavia dovrebbe essere assunto al dose più bassa, per il minor tempo possibile.

La dose solitamente raccomandata dall’ostetrico è di 500 mg, ogni 8 ore, con una dose massima di 4000 mg, e deve essere sempre assunta sotto indicazione e guida del medico curante.

Cosa fare se hai la corizza o il naso chiuso?

In questi casi, la donna incinta può utilizzare una soluzione salina isotonica di acqua di mare, come ad esempio Nasalud, o semplicemente siero fisiologico allo 0,9% applicato direttamente alle narici nell’arco della giornata.

Inoltre, può essere utilizzato anche un umidificatore d’aria, poiché aumenta l’umidità dell’aria, facilitando la respirazione e aiutando a sbloccare il naso.

Un’altra tecnica consiste nell’eseguire inalazioni con soluzione fisiologica, utilizzando un nebulizzatore per aiutare a inumidire le vie aeree e quindi sbloccare il naso.

Guarda nel video qui sotto come eseguire un lavaggio nasale per sbloccare il naso:

Cosa fare per rafforzare il sistema immunitario?

Per rafforzare il sistema immunitario, puoi preparare un succo di guava, frutto della passione e latte di cocco perché ricco di vitamina C e altri composti che hanno un’azione antiossidante, aiutando a rafforzare l’organismo e combattere raffreddore e influenza. Inoltre, il latte di cocco è ricco di acido laurico, che il corpo converte in una sostanza antivirale e antibatterica chiamata monolaurina, aiutando a combattere questo problema.

ingredienti

  • 1 guava;
  • 4 frutto della passione con polpa e semi;
  • 150 ml di latte di cocco.

Modalità di preparazione

Per preparare questo succo dovete liquefare la polpa del frutto della passione e la guava, aggiungendo poco per volta il latte di cocco fino ad ottenere una consistenza cremosa.