Come parlare con gli adolescenti e avere conversazioni reali

213

Quando entriamo nel viaggio dell’essere genitori, attraversiamo un ottovolante di pensieri, guardando un po’ avanti e preoccupandoci di tenere al sicuro i nostri figli. C’è quel loop sul voler essere in grado di provvedere a loro, dando ai nostri figli le cose che volevamo ma non potevamo avere. Ma c’è anche questa fastidiosa preoccupazione in fondo alla nostra mente su cosa accadrà quando i nostri figli diventeranno adolescenti. Ricordi Kevin e Perry e il momento in cui Kevin ha compiuto 13 anni? Kevin è passato sul posto da questo fantastico ragazzo a un mostro che parlava sempre con i suoi genitori.

Ripensa a come eri da adolescente. C’è stata una lotta di potere con i tuoi genitori o c’era rispetto reciproco? L’idea che i nostri figli ci rispettino di solito è in fondo alle nostre menti mentre i nostri figli sono piccoli. Di solito non è un problema. Al di fuori dei capricci occasionali, ci sono solo arcobaleni e unicorni. Imparare il rispetto è probabilmente meno importante che imparare ad allacciare i lacci delle scarpe, giusto? Diavolo, no!

La realtà è che il rispetto è uno dei valori più importanti che un bambino può imparare. Può aiutare a costruire buone amicizie con altri bambini del vicinato ea scuola. Imparare a essere un po’ più tolleranti nei confronti delle differenze li rende più comprensivi quando le persone non agiscono o non si comportano come si aspettano i tuoi figli. Il rispetto aiuta i bambini a concentrarsi maggiormente in classe. Soprattutto, può costruire una relazione più forte con la famiglia più stretta.

Queste sono tutte qualità che vogliamo per i nostri figli, e sono anche le qualità di un leader. Insegnare il rispetto ai nostri figli suona alla grande. Ma prima, cos’è e come si insegna ai bambini il rispetto?

Che cos’è il rispetto?

Il rispetto è un modo per riconoscere e apprezzare i diritti, le credenze, le pratiche e le differenze delle altre persone. È un po’ più che essere tolleranti con le altre persone. È una sensazione che viene da dentro su come dovresti trattare le altre persone. Riguarda anche come dovresti pensare a te stesso. Più recentemente, il rispetto è diventato anche più visibile con l’idea di rispettare lo spazio personale degli altri a causa della pandemia.

Quando i nostri figli applicano il rispetto, prenderanno decisioni migliori ed eviteranno cose o persone che potrebbero ferirli. È più probabile che si occupino dei regali che hai comprato per loro. Ancora più importante, è più probabile che guadagnino rispetto dai loro genitori quando diventano adolescenti, piuttosto che pretenderlo.

Come insegniamo ai bambini il rispetto?

La mia opinione personale è che non dovresti esternalizzare l’insegnamento del rispetto ad altre persone. Come genitori, dobbiamo assumerci questa responsabilità. Anche fin dalla giovane età, ci sono molte cattive influenze sull’atteggiamento di nostro figlio nei confronti del rispetto, come i terribili modelli di ruolo nei film come Frozen. In questo film, Elsa non si assume alcuna responsabilità per la gestione dei suoi poteri, ferisce sua sorella e il suo regno ed evita di dimostrare rispetto durante la storia. Quindi, da dove cominciare per insegnare ai bambini il rispetto?

1. Insegna ai tuoi figli la condivisione

Il mio primo ricordo in cui ho imparato il rispetto risale all’età di quattro anni. Ho avuto un incredibile triciclo rosso. È stato epico, ha un design personalizzato, ha ruote più veloci e un bloccasterzo decente. Poi, un giorno, mio ​​padre prese il triciclo e lo consegnò al mio vivaio. Altri bambini lo stavano usando! Questo è stato uno shock culturale perché era una delle mie cose preferite, ma ora dovevo condividerlo. Ci è voluto un po’ di tempo, ma ero d’accordo con la condivisione poiché mio padre mi ha premiato con una torta per la condivisione.

La condivisione è uno dei modi migliori per insegnare ai bambini il rispetto. I nostri figli imparano che se diamo un po’ agli altri, a volte possiamo anche ottenere un po’ di quello che vogliamo. I bambini guarderanno cosa fanno i genitori. A tavola, si passano cose come il ketchup o condividono cibi? O tutti hanno i loro telefoni fuori, si siedono in un silo e si disperdono rapidamente? Il tavolo da pranzo è un ottimo posto per imparare a condividere, ma lo sono anche i giochi con i bambini.

Giocare a giochi come i Lego è un ottimo modo per introdurre condivisione e rispetto. Puoi costruire una torre insieme, qualcosa di semplice e divertente e, a turno, aggiungere pezzi all’edificio o scambiare pezzi se stai costruendo il tuo mondo.

2. Lascia che i tuoi figli rispondano da soli

Il mio lavoro è come allenatore di arti marziali, che è un lavoro divertente, tra l’altro. Ci arriveremo tra un minuto, ma volevo condividere un’osservazione molto comune che vediamo all’accademia.

Quando i bambini vengono per la loro prima classe, possono avere appena quattro anni o addirittura 12 anni nei nostri programmi per bambini. Tutti gli allenatori sono interessati al motivo per cui i bambini vogliono provare una lezione e cosa i genitori vogliono che il loro bambino impari. Quando incontriamo un bambino per la prima volta, scendiamo al suo livello di altezza, perché non è rispettoso sovrastare i bambini piccoli e parlare a bassa voce.

Ora siamo all’altezza degli occhi, sorrideremo, saluteremo il bambino per nome e gli faremo una domanda come “chi è il tuo supereroe preferito?” così possiamo costruire un piccolo rapporto prima delle domande più grandi. Dopo solo pochi secondi, i genitori spesso intervengono e rispondono per loro.

Questo può accadere indipendentemente dal fatto che il loro bambino abbia quattro o 12 anni. Ad essere onesti con noi stessi, probabilmente lo abbiamo fatto tutti prima o poi con i nostri figli e anche con i nostri partner. È ben intenzionato, ma il problema è che quando interveniamo.

Non mostriamo rispetto ai nostri figli, perché non diamo valore alle loro opinioni. Può essere che impieghino più tempo per dire la loro in una nuova situazione. Salviamo i nostri figli perché pensiamo che siano timidi o con poca fiducia in se stessi. Ma se lo facciamo spesso, fermiamo il flusso del rispetto.

Lasciali lottare, lascia che pensino da soli e mostra loro un po’ di pazienza. Non risponderanno sempre, ma rimarrai stupito nel vedere che persevereranno il più delle volte nel comunicare nel loro modo preferito.

Il problema è che quando interveniamo per i nostri figli, possono accadere due cose:

  • Rinforziamo che la loro opinione non è valutata e/o;
  • Salviamo i bambini meno sicuri socialmente (timidi) da una situazione scomoda che impedisce loro di sviluppare abilità per il futuro.

Invece di saltare a fare cose per i nostri figli o rispondere per loro, lascia che rispondano, lottino e pensino da soli. Sarai stupito di come crescerà il loro senso del significato personale. Quando i bambini sono più sicuri e capaci, anche in situazioni scomode, il rispetto fluirà più liberamente.

Il segreto è non farne un grosso problema, che parlino o meno. Ma lascia che abbiano un po’ di tempo per provare, quindi continua se questa volta non ci sono progressi. Forse la prossima volta ci saranno progressi man mano che la loro fiducia cresce.

3. Il modello di ruolo Soapbox

Di tutti i modi in cui possiamo insegnare il rispetto, dare l’esempio è il più difficile. Ammettiamolo, tutti noi pensiamo che i nostri figli dovrebbero “fare come dico io, non come faccio io”. Ma raramente funziona così nella vita.

Ricordo di aver portato mia figlia a pranzo in un pub quando aveva un’età in cui usava ancora il seggiolone. Stavamo incontrando un mio amico perché aveva qualche problema a casa e voleva incontrarsi e chiacchierare. Hannah, mia figlia, è stata servita per prima al pub con il suo pranzo, io dopo, e il mio amico che chiameremo Dave è stato servito per ultimo. Stavamo per iniziare a mangiare quando Dave guardò il suo cibo, schiaffeggiò il piatto alla cameriera e gridò “È l’ordine sbagliato, vai a sistemarlo ora!”

Dave era stanco e stressato, ecco perché ci stavamo incontrando. Tuttavia, non è una scusa per essere un pessimo modello senza avere empatia, rispetto e autocontrollo di fronte ad Hannah. In questo caso, ho sentito il bisogno di scusarmi con la cameriera e così ha fatto Dave.

Tuttavia, apprezzo che tutti noi abbiamo quei momenti nella nostra vita, come Dave, in cui tutto va storto. È facile dire: “dovresti stare calmo, mantenere il controllo e mostrare comprensione agli altri”. Ma la realtà è che le azioni che dovremmo intraprendere sono semplici da raccontare ma più difficili da mettere in pratica. Ma dobbiamo cercare di trovare l’energia per mostrare ai nostri figli un po’ di rispetto e scavare a fondo per quei momenti in cui abbiamo bisogno dell’energia per essere pazienti.

Dai a tuo figlio un po’ di pazienza

Molte volte, quando i nostri figli si comportano in modo “strano”, hanno semplicemente dimenticato o perso il segnale per mostrare il comportamento giusto. Siamo stati tutti così immersi in un compito che ci è mancato il nostro nome o siamo stati stanchi e abbiamo risposto male per istinto. A volte è necessaria un po’ di pazienza con i nostri bambini, se questo è il caso. È il modo giusto per dimostrare loro rispetto: fare buone domande, soprattutto se sbagliano, piuttosto che scattare e pretendere che ascoltino la prima volta. Siamo i loro genitori, dopo tutto, dovrebbero fare come gli viene detto!

Sperimenterai quando tuo figlio dirà “Ti odio” o “Vorrei che tu non fossi mia madre o mio padre”. Potresti persino sentirlo dai tuoi figli quando hanno appena quattro anni. Ricordi il film di cui parlavo? I bambini imiteranno ciò che vedono e sentono. Ciò non significa che intendessero davvero le parole che hanno appena usato. Di solito è solo una risposta istintiva quando si è arrabbiati. Puoi rispondere: “Cosa ti ha fatto sentire così?” Di solito si sentiranno meglio e riceveranno una risposta più utile rispetto a quando usi “vai nella tua stanza, ora!”

Quindi, dare l’esempio è un po’ più che essere un modello. Significa anche mostrare rispetto ai tuoi figli e trattarli come una persona piuttosto che cercare di controllarli completamente e trovare la pazienza. Sembra un duro lavoro, quindi forse un po’ di esternalizzazione dell’insegnamento del rispetto ai bambini va bene.

Un po’ di outsourcing può essere una buona cosa

Ho detto che non dovresti esternalizzare l’insegnamento del rispetto, ma alcune attività possono fare una grande differenza. Sì, sto per contraddirmi e parlare di arti marziali. Quando si pensa alle arti marziali, spesso vengono in mente uomini in pigiama bianco che si inchinano l’un l’altro, si inginocchiano e ascoltano pazientemente il “maestro” sensei.

Molti club di arti marziali sono passati a magliette e pantaloni stile jogging, ma hanno mantenuto i rituali che aiutano a costruire rispetto e carattere. Ci sono molte routine nelle arti marziali che sono ottime abitudini da imparare per i bambini, che li guideranno nell’apprendimento del rispetto.

Allenarsi con un partner aiuta anche a migliorare te stesso. Insegna a tuo figlio a essere responsabile della propria uniforme, attrezzatura da allenamento e persino dell’accademia. Tutti i nostri studenti aiutano a pulire i tappetini su cui si allenano, a riordinare l’attrezzatura dopo ogni attività e a stare in silenzio sull’attenti. Queste sono grandi lezioni di vita che insegnano anche ai tuoi figli il rispetto.

Solo 3 modi per insegnare il rispetto? È tutto quello che devi fare?

Tutti noi vogliamo insegnare ai nostri figli il rispetto perché sappiamo che li aiuterà ad avere più successo e ad essere più felici nella vita. Non c’è un’età che è troppo presto per iniziare l’apprendimento. La condivisione è un approccio che puoi iniziare in giovane età, ma va bene anche valutare le esigenze di tuo figlio. Quindi, se hanno un giocattolo preferito e non vogliono condividerlo, va bene purché lo condividano in generale.

Quindi, lascia che tuo figlio risponda da solo. Ad essere onesti, questo è il più difficile in quanto il silenzio può diventare scomodo, ma devi perseverare e lasciare che provino a rispondere da soli. Questa piccola attività fa una grande differenza a lungo termine e i bambini migliorano man mano che acquisiscono sicurezza.

Infine, c’è la “scatola di sapone modello di ruolo”. È probabilmente l’influenza più forte sui nostri figli in tenera età poiché ammirano molto i loro genitori. Ricorda solo che per quei giorni in cui ti senti irritabile e stanco, esercita un po’ di pazienza e, se sbagli qualcosa, potresti dover chiedere scusa.

Puoi sempre affidare parte dell’apprendimento dei tuoi figli a una grande attività, come le arti marziali. Se stai seguendo questa strada, cerca un club che abbia un programma di sviluppo del personaggio. Scoprirai che le lezioni sul rispetto sono più dirette piuttosto che essere semplicemente implicite attraverso tradizioni e rituali. La mia osservazione finale sull’insegnamento del rispetto ai bambini è che se hai bambini che sono forti studenti visivi e udibili, cerca di trarne vantaggio. Sesame Street ha alcune fantastiche lezioni video sull’argomento che possono aiutare.

Altri consigli per i genitori

Credito fotografico in primo piano: Adrià Crehuet Can tramite unsplash.com