3 rimedi casalinghi per la tosse in gravidanza

177

I rimedi casalinghi per combattere la tosse con catarro in gravidanza dovrebbero contenere solo sostanze ritenute sicure per la gravidanza, come miele, zenzero, limone o barbabietola rossa, ad esempio, poiché leniscono la gola e aiutano a rendere più liquido il catarro, facilitandone l’assorbimento. alleviare la tosse.

I farmaci per la tosse dovrebbero essere evitati il ​​più possibile durante la gravidanza, tuttavia, se necessario, dovrebbero sempre essere indicati dall’ostetrico, poiché molti dei farmaci non sono sicuri per mancanza di prove scientifiche o perché attraversano la placenta, che può influenzare il bambino.

Oltre a questi rimedi casalinghi, le donne in gravidanza dovrebbero bere molti liquidi ed evitare luoghi freddi con inquinamento o polvere nell’aria, perché questi fattori tendono a peggiorare la tosse. Ulteriori informazioni su come trattare la tosse in gravidanza.

1. Tè allo zenzero e limone

Il tè al limone e zenzero è una buona opzione fatta in casa per alleviare la tosse in gravidanza, perché i composti fenolici dello zenzero come il gingerolo, lo shogaol e lo zingerone hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che facilitano l’eliminazione del catarro e aiutano a combattere la tosse.

Inoltre, la vitamina C nel limone aiuta a rafforzare il sistema immunitario e a migliorare le difese dell’organismo, aiutando a curare le infezioni.

ingredienti

  • 1 g di zenzero;
  • 1 limone con la buccia;
  • 1/2 bicchiere d’acqua.

modalità di preparazione

Tagliate il limone a cubetti e lo zenzero a fettine. Quindi, mettere tutti gli ingredienti in un contenitore a bollire. Quindi coprilo e lascialo raffreddare, quindi filtralo e prendi 1 cucchiaio 2 volte al giorno.

Sebbene ci sia qualche controversia sull’uso dello zenzero, non ci sono studi che dimostrino un effetto negativo durante la gravidanza e ci sono persino studi che ne indicano la sicurezza. Nonostante questo, l’ideale è evitare di superare la dose di 1 grammo di radice di zenzero al giorno, per un periodo massimo di 4 giorni consecutivi.

Questo tè non deve essere consumato in prossimità della data del parto o da donne con una storia di aborto, problemi di coagulazione o con un aumentato rischio di sanguinamento.

2. Sciroppo di barbabietola con miele

La barbabietola o lo sciroppo di barbabietola con miele possono essere usati per curare tosse, influenza o raffreddore, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie delle vie respiratorie e per aiutare a migliorare il sistema immunitario.

Inoltre, il miele aiuta anche a lubrificare la gola e ridurre l’irritazione dei tessuti, alleviando la tosse.

Questo sciroppo dovrebbe essere evitato da persone allergiche al miele, alla propoli o al polline.

ingredienti

  • 1 barbabietola cruda;
  • 2 cucchiai di miele

modalità di preparazione

Lavare e tagliare le barbabietole a fettine sottili e metterle in un contenitore di vetro pulito e asciutto. Aggiungere il miele e mescolare. Lasciar riposare per 24 ore e poi raccogliere la parte liquida che si è formata, che è lo sciroppo. Si consiglia di assumere 1 cucchiaio di sciroppo, 3 volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

Lo sciroppo di barbabietola non deve essere utilizzato dalle donne in gravidanza con diabete gestazionale, poiché, poiché contiene miele per la sua preparazione, può aumentare la quantità di zucchero nel sangue e rendere difficile il controllo della glicemia.

3. Sciroppo di cipolla

Lo sciroppo di cipolla aiuta ad alleviare la tosse grazie alle resine che la cipolla rilascia con proprietà espettoranti e antimicrobiche. Il miele idrata la gola e aiuta a rendere più liquido il catarro, facilitandone l’eliminazione.

ingredienti

modalità di preparazione

Tritate finemente una cipolla grande, copritela con il miele e fatela scaldare a fuoco basso per 40 minuti in una padella coperta. Successivamente va conservata in frigorifero in una bottiglia di vetro. Può essere preso da metà a un cucchiaino ogni 15 o 30 minuti, fino a quando la tosse non si calma.

Poiché contiene miele, lo sciroppo di cipolla non deve essere utilizzato dalle donne in gravidanza con diabete gestazionale, poiché può aumentare la quantità di zucchero nel sangue e rendere difficile il controllo della glicemia.

Quando vedere un medico

Se la tosse non si ferma o non viene alleviata dopo 3 giorni o se ci sono altri sintomi associati come febbre, sudorazione e brividi, la donna incinta deve informare l’ostetrico, poiché potrebbero indicare un’infezione o altre complicazioni e potrebbe essere necessaria l’assunzione di antibiotici prescritti dal medico.